Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).







 


 


 




 


 


 



venerdì 15 maggio 2015

Isola delle Femmine Italcementi e Ambiente: Anas, Sicilia: firmata la convenzione per la realizzazione di un nuovo parco commemorativo sull`autostrada A29, in prossimita del luogo dell`attentato al giudice Giovanni Falcone

Anas, Sicilia: firmata la convenzione per la realizzazione di un nuovo parco commemorativo sull`autostrada A29, in prossimita  del luogo dell`attentato al giudice Giovanni Falcone











La stipula è stata sottoscritta da Anas, Regione Sicilia, Prefettura di Palermo e Comune di Isola delle Femmine, in occasione della cerimonia del 69° anniversario dell`Autonomia Siciliana 




L`Anas ha sottoscritto questa mattina la convenzione per la realizzazione di un nuovo parco urbano commemorativo `IV SAVONA 15`, finalizzato anche alla riqualificazione dell`esistente `Giardino della Memoria` in prossimità del luogo dell`attentato al giudice Giovanni Falcone.

All`incontro, svoltosi a Palermo presso Villa Malfitano in occasione della cerimonia del 69° anniversario dell`Autonomia Siciliana, sono intervenuti, tra gli altri, il Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, il Prefetto di Palermo Francesca Rita Maria Cannizzo, il sindaco di Isola delle Femmine Stefano Bologna, e il Direttore regionale Anas per la Sicilia Ing. Salvatore Giuseppe Tonti.

Il nuovo parco è stato proposto alle istituzioni dall`Associazione `Quarto Savona Quindici` che nasce a Palermo dall`iniziativa di Tina Montinaro, vedova di Antonio, caposcorta di Giovanni Falcone. L`obiettivo è quello di mantenere viva la memoria della strage di Capaci del 1992, di cui ricorre il 23° anniversario sabato 23 maggio. L`Associazione prende il nome dal codice dell`auto della scorta del giudice Falcone e di sua moglie. Con la realizzazione del nuovo parco commemorativo si intende riqualificare l`area incentivandone la ricettività non solo per i residenti, ma anche per una sosta breve dei turisti in transito lungo l`autostrada A29 in ogni periodo dell`anno.

La nuova area sarà realizzata alle pendici del monumento esistente, la stele in ricordo di Falcone, della moglie e degli uomini della scorta, installata nel 2004 su iniziativa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti all`altezza dello svincolo di Capaci dell`autostrada A29 `Palermo-Mazara del Vallo` al km 4,750.

Il costo complessivo dell`intervento è pari a 300 mila euro attraverso un finanziamento al 50% da parte di Anas e Regione Sicilia. I lavori per la realizzazione del nuovo parco, che saranno avviati dopo la firma della convenzione, prevedono anche interventi di manutenzione delle aree direttamente interessate sia dalla presenza delle due stele commemorative sia dalle pertinenze stradali (barriere di sicurezza, piazzole di sosta, scarpate e recinzioni).

Nell`ambito della stessa convenzione è stato stipulato che la Prefettura di Palermo si impegna a fornire la propria attività di coordinamento ed alta vigilanza necessaria alla celere realizzazione e completamento delle procedure. Il Comune di Isola delle Femmine si impegna a mettere in atto tutte le procedure di competenza comunale necessarie all`attuazione dell`intervento e quanto altro previsto dalla vigente normativa, comprese eventuali e necessarie varianti urbanistiche che si dovessero rendere necessarie.




23 maggio 2012 a Capaci : "Il giardino della Vita" TINA MONTINARO LA MAFIA A ISOLA è SEMPRE ESISTITA

23 maggio 2012 a Capaci : "Il giardino della Vita" 

il progetto del GIARDINO DELLA MEMORIA 

























Festa dell'Autonomia siciliana Nel nome delle vittime di mafia e dei migranti



ANTONIO MERCURIO, ROSSANA LO CASTRO 15 MAGGIO 2015





POLITICA – Durante la cerimonia al Teatro Politeama a Palermo il governatore Crocetta ricorda: «Non siamo la patria di Riina e Provenzano, ma quella di Falcone e Borsellino». Lo Statuto? «Una grande conquista del popolo siciliano» anche se ci sono stati «errori e inadempienze». Da parte della Regione e dello Stato



Un nuovo parco urbano in prossimità del luogo dell'attentato in cui morirono il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. Ha un sapore diverso oggi il 69esimo anniversario dell’Autonomia siciliana. «Non siamo la patria di Riina e Provenzano, ma quella di Falcone e Borsellino» spiega il presidente della Regione Rosario Crocetta. Il compleanno dello Statuto dell’Isola si tinge diantimafia e di accoglienza. E’ agli eroi della lotta a Cosa nostra e a quelli che ogni giorno sfidano il mare per portare in salvo vite umane che il governatore dedica la cerimonia al Teatro Politeama di Palermo.


Una festa di cui Crocetta ribadisce l’importanza perché «l'autonomia della Regione ha ancora un grandissimo senso. Non vorrei che il cattivo uso che si è fatto dello Statuto debba incidere su una grande conquista del popolo siciliano». Certo l’autocritica ci sta e la Regione «ha commesso errori» che «stiamo correggendo», ma per il governatore anche da parte dello Stato ci sono state «inadempienze nel mancato riconoscimento dello Statuto, soprattutto in materia economica, fiscale e finanziaria, che hanno messo a trattiin ginocchio la Regione siciliana».
Il riferimento è al mancato trasferimento delle risorse che spetterebbero a Palazzo d’Orleans, sulla base, ad esempio, dell’articolo 37 dello Statuto siciliano. Ma il governatore non vuole alzare polveroni. Almeno non oggi. «Ci tenevo a dare un segnale - ha detto il governatore -. L'anno prossimo da ottobre cominceremo nelle scuole una riflessione critica sullo Statuto, che ci possa portare a una grande iniziativa, in piazza, per dire tutti assieme 'Siamo orgogliosi di essere siciliani’». Intanto il primo segnale arriva con laconvenzione, stipulata oggi tra la Regione, la Prefettura di Palermo, il Comune di Isola delle Femmine e l'Anas spa - Direzione regionale per la Sicilia, per la riqualificazione del Giardino della Memoria. La nuova area, intitolata Quarto Savona Quindici, sarà realizzata su un terreno, al momento abbandonato, a pochi passi dalla stele, lungo l'A29 in direzione Palermo, che ricorda il punto esatto della strage di Capaci.
Il costo complessivo dell'intervento, spiegano dall’Anas, è di 300mila euro, ripartiti al 50 tra la società e la Regione siciliana. I lavori prevedono anche interventi di manutenzione delle aree circostanti. La Prefettura di Palermo, invece, si occuperà del coordinamento e della vigilanza sulle procedure e il Comune di Isola delle Femmine di mettere in atto tutte eventuali varianti urbanistiche che si dovessero rendere necessarie.



Nessun commento:

Posta un commento