Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).







 


 


 




 


 


 



lunedì 11 aprile 2011

Basta Funerali VOGLiamo Grande Fratello Affari Tuoi......

8 luglio 2011


Le intercettazioni per l’affare Crespi rivelano la clamorosa devozione degli uomini PdL in Rai

E’ ammirevole il quadro devozionale degli uomini e delle donne targate Popolo delle Libertà che qualche legislatura fa sono stati messi a capo della Rai. Talmente ammirevole che sarebbe bello che anche l’attuale Papa e le gerarchie venissero a sapere cosa si dicevano al telefono, sicuri di non essere ascoltati, quelli che poi fanno mostra di grande devozione al Papa. Ne parla Emilio Randacio su Repubblica:

«Hanno chiamato Del Noce e lo hanno obbligato ad andare in onda con Affari tuoi». A parlare è Marco Bassetti, tuttofare di Endemol, la società di produzione televisiva tra i cui azionisti di oggi figura anche Mediaset, ma che nell’aprile del 2005 faceva capo solo all’olandese Jon De Mol. Erano i giorni in cui moriva Giovanni Paolo II e il lutto chiedeva alle televisioni italiane, senza distinzione, uno stile di programmi sobri. Trasmissioni come “Affari tuoi”, il gioco dei pacchi milionari allora condotto da Paolo Bonolis, o come “Striscia la notizia” non potevano andare in onda, con i conseguenti danni pubblicitari, visto che sono programmi campioni di ascolti. In Mediaset, dove gli utili sono la vita dell’azienda si agitano e vorrebbero che si tornasse il prima possibile a palinsesti normali. In Rai, questo è sempre stato un aspetto secondario.

Da qui parte la pressione del Biscione sugli uomini della Struttura Delta, «il Gruppone Rai», come l’assistente di Silvio Berlusconi, Marinella Brambilla chiama nelle telefonate intercettate per il crac Hdc gli uomini che il Cavaliere ha scelto per presidiare l’informazione e le reti della Tv di Stato:

La mattina del 4 aprile, Deborah Bergamini, la vicedirettrice marketing della Rai e capo della Struttura Delta parla con Nicolò Querci, da sempre in Mediaset. «Ciao Niki, come stai?», chiede la Bergamini. «Mah, bene, bene una sega. Ascolta ma voi oggi andate a palinsesto normale?» ribatte Querci. «Nooo, che palinsesto normale! No, ora stavamo facendo la riunione… dentro la Rai sono tutti papalini e insistono per fare un palinsesto ancora luttuoso. Io sono contraria», risponde la Bergamini. Partono allora i tentativi di cambiare la programmazione Rai, una pressione che diventa esplicita nella telefonata con Bassetti di Endemol che la Bergamini riceve due ore dopo il suo colloquio con Querci. «Succede un fatto spiacevole. Stamattina come pensavo hanno chiamato Del Noce e hanno detto non andiamo in onda con “Affari Tuoi”, perché purtroppo è registrato, fino al funerale. So che questi di Mediaset hanno dei problemi giganteschi», dice Bassetti. «Che problemi hanno?» chiede la Bergamini. «Vogliono andare in onda con Striscia perché Ricci se Paolo Bonolis non va in onda, lui non va in onda. [...] Hanno chiamato Del Noce e lo hanno obbligato ad andare in onda con “Affari Tuoi”».

Ovviamente, questo è un problema:

«Ma è registrato il programma», protesta Bassetti. «Quindi? È brutto tanto? », sminuisce la Bergamini. «E certo — spiega Bassetti — non puoi dire “ci spiace che è morto il Papa”. È un problema gigantesco, noi saremmo il primo programma sguaiato ad andare in onda su Rai Uno, alle otto e mezzo di sera». «Io purtroppo stamattina non c’ero alla riunione, quindi Marco non so che dirti. Da Mediaset vanno a palinsesti normali e la Rai aveva pensato di fare la stessa cosa», si giustifica la Bergamini. «No loro con Striscia se non c’è Affari Tuoi non la mandano», aggiunge Bassetti. La questione si risolve poco più tardi. “Affari Tuoi” non andrà in onda. Ma rimane emblematica, a cose fatte, la richiesta della Bergamini a Bassetti: «Ma quand’è che ne registra una in modo tale che si riparta?»

Fonte

Affari Tuoi, BERLUSCONI, Bisignani, Deborah Bergamini, Edelmond, Mauro masi, Papa Giovanni Paolo II, Papa Wojtyla, Santoro, Struttura Delta, tremonti



Nessun commento:

Posta un commento