Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).







 


 


 




 


 


 



domenica 12 settembre 2010

WINDSHEAR opera di pubblica utilità


LEGGE REGIONALE N. 40 articolo 10 DEL 21-04-1995


REGIONE SICILIA
Disposizioni varie in materia urbanistica
Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIA N. 22 del 26 aprile 1995
Regione Siciliana
L'Assemblea Regionale ha approvato
Il Presidente regionale promulga
la seguente legge:


ARTICOLO 10
Opere di interesse pubblico da realizzare in difformità dagli strumenti
urbanistici
1. Il primo comma dell' articolo 7 della legge regionale 11 aprile 1981, n. 65, già sostituito dall' articolo 6 della legge regionale 30 aprile 1991, n. 15, è sostituito dal seguente:
" Qualora per rilevante interesse pubblico sia necessario eseguire opere di interesse statale o regionale da parte degli enti istituzionalmente competenti in difformità delle prescrizioni degli strumenti urbanistici, i progetti di
massima o esecutivi, ove compatibili con l' assetto territoriale, possono essere autorizzati dall' Assessore regionale per il territorio e l' ambiente, sentiti i comuni interessati.
Nel caso di avviso contrario da parte di uno o più comuni interessati, l' Assessore regionale per il territorio e l' ambiente adotta le proprie determinazioni sentito il Consiglio regionale dell' urbanistica".
2. Dopo il terzo comma dell' articolo 7 della legge regionale 11 aprile 1981, n. 65, e successive modifiche ed integrazioni, è inserito il seguente:
" Nelle more dell' adozione dei piani territoriali provinciali di cui all' articolo 12 della legge regionale 6 marzo 1986, n. 9, ed all' articolo 5 della legge regionale 11 dicembre 1991, n. 48, le disposizioni contenute nei precedenti commi si applicano anche per le opere indicate al primo comma del predetto articolo 12".


Legge regionale 14 agosto 2008, n. 5
Interventi in favore della sicurezza dei voli negli aeroporti.

 
L'Assemblea regionale ha approvato
IL PRESIDENTE DELLA REGIONE
promulga la seguente legge

ARTICOLO 1




Interventi in favore della sicurezza dei voli negli aeroporti


1. Dopo il primo comma dell’articolo 57 della legge regionale 27 dicembre 1978, n. 71, e successive modifiche ed integrazioni, è aggiunto il seguente:
"Con l’osservanza delle procedure di cui all’articolo 7 della legge regionale 11 aprile 1981, n. 65 e successive modifiche ed integrazioni, possono essere concesse deroghe a quanto previsto dalla lettera a) del primo comma dell’articolo 15 della legge regionale 12 giugno 1976, n. 78 per le opere di manutenzione straordinaria, di ammodernamento e di potenziamento, strettamente funzionali alla sicurezza dei voli negli aeroporti, dotate delle autorizzazioni rilasciate dagli enti preposti".
2. Quanto previsto dal comma 1 si applica per gli aeroporti già in esercizio alla data di
pubblicazione della presente legge.


ARTICOLO 2
Entrata in vigore


1. La presente legge sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.
2. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.
Catania, 14 agosto 2008.


Nessun commento:

Posta un commento